Blogroll

venerdì 26 febbraio 2016

Più ne sai, meno sorprese avrai...

Approfondimenti Brokcar

Fin'ora abbiamo parlato di:

- RcAuto
- Diritti in caso di Sinistro
Polizza Cristalli 
- Atti Vandalici e Eventi Atmosferici

Oggi parliamo del Decreto Bersani: Classe di Merito e Rinnovo delle Polizze

Il Decreto Bersani, ha introdotto una serie di modifiche nel settore delle assicurazioni con l'obiettivo di aumentarne la trasparenza nei confronti del cliente finale. Alcune di queste sono contenute nell'articolo 5, che prevede che al momento di sottoscrivere una nuova polizza RC auto, il cliente mantiene la stessa classe di merito dell'ultimo contratto.

Questo vale sia nel caso di un acquisto di un'ulteriore automobile, sia nel caso in cui siano passati almeno cinque anni dalla cessazione di una eventuale precedente polizza. Dopo un sinistro, inoltre, la compagnia non può cambiare il valore della classe di merito fino a quando non siano appurate e certificate te reali colpe. Sempre secondo il decreto, ogni agenzia assicurativa deve rispettare norme di trasparenza nei confronti del cliente, informandolo in modo tempestivo su eventuali modifiche a suo sfavore della classe di merito. Il punto forse più conosciuto del decreto Bersani è la possibilità, data a giovani e neo-patentati, di sottoscrivere una nuova polizza assicurativa acquisendo la classe di merito di uno dei genitori, pagando quindi molto meno rispetto a una quattordicesima classe (classe di partenza per ogni nuova polizza): requisito fondamentale è avere sulla carta d'identità lo stesso indirizzo di residenza dei genitori.

Con l'introduzione del nuovo art. 170-bis vengono abolite le clausole di tacito rinnovo del contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per veicoli a motore e natanti, e degli eventuali contratti stipulati in abbinamento. Decade quindi la precedente regola del "silenzio-assenso": il contratto di RC auto non potrà avere una durata maggiore 12 mesi e non potrà essere implicitamente rinnovato alla scadenza. Eventuali clausole che contrastano con le nuove disposizioni saranno nulle, per avvantaggiare l'assicurato. Sono finiti i tempi in cui chi era assicurato con una compagnia tradizionale doveva mandare una raccomandata di disdetta entro 15 giorni dalla scadenza della polizza, altrimenti scattava in automatico il rinnovo per un altro anno, che poteva essere disdetto solo dietro il pagamento di una penale! Con la nuova legge, anche le compagnie tradizionali si allineano con le assicurazioni telefoniche e online: alla scadenza del contratto, il rinnovo potrà avvenire solo dietro consenso esplicito dell'assicurato.

A proposito...Polizza in scadenza?

Affidati a Brokcar... Ti verrà fornita tutta l'assistenza di cui hai bisogno! 


Contatti BrokCar:
Telefono. +39 (011) 044.83.18
Email. info@brokcar.it

Preventivi Online: http://preventivi.brokcar.it

Brokcar
Liberi di Scegliere
http://www.brokcar.it/